La parrocchia S.Cuore di Noto partecipa col progetto "Mano a Mano"

Concorso "TuttiXTutti": una bella opportunità

“Mano a Mano”: ecco il titolo che la Parrocchia del Sacro Cuore di Noto ha voluto dare al progetto presentato il 25 maggio 2017 in occasione del concorso “TuttixTutti”, indetto dalla C.E.I. a livello nazionale, nato dal grande successo di “IfeelCUD”, con il fine di stanziare fondi che saranno destinati alla parrocchia vincitrice del primo premio. Un concorso che diventa occasione per promuovere iniziative sociali, per accrescere il senso di comunità e per provare a coltivare un sogno che ha bisogno del contributo di tutti, questo è quanto è avvenuto stasera nella Parrocchia del Sacro Cuore alla presenza del diacono Umberto Modica, incaricato diocesano di “Sovvenire”, del Sacerdote Don Gianni Donzello, economo diocesano, del Parroco Don Giorgio Parisi, del parroco moderatore Don Ignazio Petriglieri e della comunità parrocchiale. Un primo intervento da parte del responsabile dell’Oratorio Sacro Cuore, Giuseppe Spicuglia, ha mostrato come sia possibile creare una realtà dal basso e provare a farla crescere sempre più in alto, come lo si fa con i semi che diventeranno alberi sotto cui trovare riparo sicuro, attraverso dedizione e cura profonda. Un video di pochi minuti ha raccontato l’inizio di una storia che ha rivoluzionato la Parrocchia da dieci anni attraverso la nascita dell’Oratorio Sacro Cuore; dimostrando da sempre serietà e impegno, oggi l’Oratorio raccoglie i frutti di esperienze formative importanti e apparentemente diverse fra loro, dal calcio, vincendo i campionati nazionali del C.S.I. a Lignano Sabbiadoro con la squadra dell’oratorio, al teatro, che vede il    Lab-Oratorio parte attiva della stagione Teatro Ragazzi nella Fondazione Teatro di Noto da quattro anni. Unico denominatore la fede e lo spirito che muovono ogni cosa. Il progetto proposto per il concorso “TuttixTutti” mira alla creazione di un teatro di produzione, idea nata dai successi raggiunti negli ultimi anni che hanno visto la crescita di molti bambini e giovani, ora dal punto di vista recitativo e musicale, ora dal punto di vista delle competenze tecniche acquisite dietro le quinte. L’ intervento del diacono Modica e, a seguire, quello di Don G. Donzello, hanno ottenuto il riscontro di circa duecento persone,  partecipazione numerosa soprattutto grazie alle famiglie dei bambini e ragazzi coinvolti nell’attività teatrale che hanno accolto l’invito e aderito all’iniziativa, a testimonianza del fatto che si è comunità anche in questo, nella partecipazione attiva ad eventi che possono essere un momento importante di conoscenza. Don G. Donzello ha spiegato dettagliatamente, avvalendosi anche di un video promosso da “Sovvenire”, la destinazione dell’8xmille alla Chiesa Cattolica, il cambiamento che la Chiesa ha subito a partire dal 1984 e la possibilità che abbiamo, come uomini, come cittadini e come cristiani, di prendere liberamente parte agli aiuti a favore della Chiesa e delle opere di carità di cui è portatrice. L’incontro ha favorito la sensibilizzazione di molti, chiarito dubbi e aperto nuove strade alla possibilità che abbiamo di sentirci parte della comunità cristiana anche attraverso il sostegno economico. L’evento formativo “Mano a Mano”  ha acceso la speranza nel credere che tutto è possibile quando si è forti insieme, uniti per un intento comune e mossi da uno spirito di profonda collaborazione e sacrificio; la Chiesa Cattolica, attraverso i fondi ottenuti con l’8xmille, ha dato dimostrazione che le progettualità nelle parrocchie sono possibili e assolutamente attuabili.

Al termine dell’incontro, è stato distribuito come materiale informativo a tutti i partecipanti il kit “Il nuovo ABC del Sovvenire”     Chiara Spicuglia

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.