AIL. Serata di solidarietà a Noto

Si è svolta lo scorso sabato 16 giugno la serata di solidarietà AIL (Associazione per la lotta contro le leucemie, linfomi e mieloma) organizzata, col patrocinio del Comune di Noto, dal presidente provinciale dell’AIL, Claudio Tardonato, dall’Avis e dai volontari dell’Associazione.

Lo scopo di questa serata, inserita tra le molteplici manifestazioni della Festa della Musica, è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica e di far conoscere questa realtà che si preoccupa di dare assistenza materiale e soprattutto morale a quelle famiglie toccate da queste forme di malattie che ne devastano l’ordinaria vita e le gettano in un baratro dal quale difficilmente si esce da soli. L’AIL si sostiene coi proventi delle raccolte fatte in varie iniziative (Natale, Pasqua, serate di solidarietà). Oltre ai contributi in danaro, l’associazione si sostiene con l’impegno di tanti volontari -molti dei quali ex ammalati- che, grati di quanto hanno ricevuto, non si risparmiano nel restare vicini concretamente a quanti sono ancora nella malattia.  La serata – alla quale hanno partecipato il dr. Pino Toro, presidente AIL Palermo; il dr. Francesco Cottone componente GIMEMA (Gruppo italiano malattie ematologiche); il dr. Enrico Rau dirigente medico U.O.C. Medicina trasfusionale Umberto I di SR; la presidente AVIS di Noto Gianna Tarantello – è stata allietata dal Coro In…canto del Terzo Istituto Comprensivo “G. Verga” di Pachino, diretto dagli insegnanti Franco Agosta e Angela Cilia; da coreografie di danza eseguite dagli allievi della scuola “Ada Ballet” di Ada Bonomo; da bellissime performance delle allieve della Scuola di Twirling “Alveria” di Rossella e Federica Italia; inoltre hanno partecipato alcuni soci dell’Associazione di volontariato “Metapiccola” di Lentini, insieme alla cooperativa ARCOIRIS e la compagnia teatrale  “Cetty Ambra” che hanno interpretato alcuni brani del musical “Sister Act”; hanno concluso la serata due giovani “voci” molto apprezzate Simone Lao da Rosolini e Roberto Giuca da Noto. È stato un evento gioioso, un inno alla vita, condotto brillantemente da Carmen Malandrino che, per l’occasione, ha sfoggiato un elegantissimo abito fornito dalla stilista netina Elisa Manganaro. Alla riuscita della serata hanno contribuito anche i Maestri Infioratori che hanno realizzato un bozzetto in sale colorato raffigurante il logo dell’AIL. Si può riassumere lo scopo della manifestazione nella frase di Madre Teresa riportata sulle targhe-ricordo donate ai partecipanti (tra cui le giornaliste Mascia Quadarella di Oranews.net e Alessia Zeferino, del Siracusa Times): “Quello che facciamo è una goccia nell’oceano, ma se non ci fosse, quella goccia nell’oceano mancherebbe”. 

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.